Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Tutte le novità e le richieste sui prodotti NortheK »FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK »DP 100
Author Topic: DP 100 (147 messages, Page 4 of 8)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Aug 20, 2009 05:40 PM          Msg. 61 of 147
http://img29.imageshack.us/img29/4157/img3163o.jpg
http://img514.imageshack.us/img514/2193/img3203.jpg
http://img201.imageshack.us/img201/5084/img3214x.jpg

ecco alcune foto, con torretta binoculare e su GPDX risultata, nonostante la lunghezza del tubo ma grazie alla sua leggerezza, idonea per le osservazioni visuali con motorizzazione.

Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Aug 21, 2009 12:55 AM          Msg. 62 of 147
Qui la prima stesura del report osservativo completo, ancora da integrare:


http://www.northek.it/specifiche.cfm?id=92


cliccare su "se vuoi saperne di più"

Maxproject


0
Edited by maxproject on Aug 21, 2009 at 12:56 AM

enrico
Posts: 178
Joined: Nov 1, 2008


Posted: Aug 22, 2009 08:06 PM          Msg. 63 of 147
Ciao Max,
ho letto e ho capito bene, mi sembra positivo come da premesse nei precedenti post. Rimango convinto che è un buon telescopio, soprattutto perchè puo' anche funzionare su montature piccole, il che non è poco.
Quando vedremo le foto che avete fatto? Spero presto.....sarei insomma curioso perchè un DP 100 nel solare e nell'osservazione lunare in giorni in cui non ho voglia di spostare tutto l'armamentario mi prende parecchio.
Visto il costo non proprio popolare voglio chiedere , e lo faccio qua pubblicamente perchè penso che interessi anche agli altri, è previsto un supporto finanziario per il pagamento rateizzato?
Quanto ci mettete a consegnare un DP 100?
Ciao
Enrico

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Aug 23, 2009 02:57 AM          Msg. 64 of 147
costo non proprio popolare? Ti propongo un esercizio: prova un po a tenere il conto di quanto viene a costare il turbinio di strumenti insoddisfacenti di chi cerca di andare al risparmio.... e poi di rivendere per recuperare almeno parzialmente e finanziare l'acquisto successivo. Vedrai che poi mi scrivi che ho ragione e che gli strumenti che non si rivendono per anni, sono quelli che costano meno....

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

enrico
Posts: 178
Joined: Nov 1, 2008


Posted: Aug 25, 2009 09:29 PM          Msg. 65 of 147
Si Daniela, in effetti pensandoci bene.......comunque ho parlato con Massimo e mi ha confermato quello che già mi disse per il Cassegrain, insomma se si è persone serie e minimamente affidabili non ci sono problemi a pagare un po' per volta.
Ciao
Enrico

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Aug 26, 2009 06:55 PM          Msg. 66 of 147
Confermiamo ovviamente, posto che la persona sia ritenuta da noi affidabile.
Ciao
Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Sep 8, 2009 05:48 PM          Msg. 67 of 147
In "portfolio" abbiamo pubblicato una immagine di Plato, ripresa nel mese di agosto dal nostro amico Paolo, al primo fuoco (+ bw 3x tele vue) del DP 100.
I frames di questa ripresa non sono stati elaborati ed utilizzati tutti. Una immagine dunque grezza che se rielaborata può dare risultati di assoluto rilievo per un 100 mm.
Buona la tridimensionalità e il dettaglio. Nella ripresa originale si notano molti più dettagli che purtroppo in parte si perdono riportando l'immagine in un formato adeguato al sito.
Maxproject


0
Edited by maxproject on Sep 8, 2009 at 05:50 PM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Sep 8, 2009 09:50 PM          Msg. 68 of 147
Ops ci è sfuggita la domanda di Enrico: i DP 100 sono in pronta consegna.
Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: May 15, 2010 12:23 AM          Msg. 69 of 147
Alcuni astrofili ci chiedono e si chiedono perchè acquistare un acromatico a lungo fuoco come il DP 100 in luogo di un apocromatico a fuoco più corto, utilizzabile anche per uso fotografico.
E' bene specificare che il DP 100 rappresenta l'eccellenza in questo schema e diametro attualmente sul mercato, sia dal punto di vista ottico che meccanico. Chi acquista questo telescopio lo fa perchè ha come obiettivo gli oggetti del sistema solare o i sistemi stellari multipli (per esempio), sa che il residuo cromatico è praticamente inesistente e che la lunga focale permette di sfruttare al massimo e con la più grande comodità il diametro disponibile.
In osservazioni visuali , fianco a fianco, con pari diametro può tranquillamente considerarsi anche migliore di un apo a fuoco più corto. E' indubbiamente un telescopio mirato e ben puntato nei suoi settori di impiego.
Peso contenuto, facilità di trasporto, resistenza meccanica, alta qualità di tutti i componenti, sono gli elementi di certezza che il DP 100 da al cliente e che difficilmente lo dismetterà dal proprio sistema strumentale.
Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: May 17, 2010 10:24 PM          Msg. 70 of 147
E' importante notare che nel DP 100 abbiamo volutamente cercato di farcene un baffo dei luoghi comuni diffusi tra gli astrofili. E' esemplare il caso della messa a fuoco. Ci sono incauti non esperti che si mettono a discutere sulla profondità di fuoco di uno strumento in relazione alla sua lunghezza focale. Allora se noi vogliamo farci la tabellina scopriamo che ** ovviamente ** un f4 è più ristretto nelle tolleranze rispetto a un f13, resta pero' che si dimenticano quasi tutti di dire che "anche" un f13 se non ha una messa a fuoco con i fiocchi non potrà mai funzionare al massimo ingrandimento che il suo diametro/luogo di osservazione gli consentono.
In un test scemo siamo arrivati a 1600x perdendo ovviamente dettaglio ma senza spappolamento dell'immagine, e si fuocheggiava con la FT, un altro blasonatissimo apo si è fermato a 600x. Ovvio che non si usa un 100 mm a 1600x ma è comunque significativo della qualità del complesso: a quei fattori di ingrandimento se l'ottica e LA MECCANICA non sono a posto, non ci arrivi senza compromettere irrimediabilmente l'immagine.
Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Sep 2, 2010 09:41 PM          Msg. 71 of 147
In un forum popolare un astrofilo ha posto un quesito interessante: è meglio il DP 100 e un semiapocromatico ED cinese.... Il dubbio è dunque legittimo porselo visto il prezzo non proprio a buon mercato per i consumetori di orientali del nostro telescopio.
Ciascuno ha portato le proprie opinioni e i propri pensieri pro e contro, legittimi e giusti in quanto ciscuno si basa sulle proprie tante o poche esperienze.
Resta che non sono mancati gli esperti che - ancora - mettono in dubbio la necessaria importanza di una meccanica a zero compromessi, che - ancora - pensano che una messa a fuoco da 70 euro sia pari ad una da 350 euro - che ancora - ci devono dimostrare quanto performa una acro da 600 euro e il DP 100 . Noi lo sappiamo......
Ad alcuni è sfuggito il senso di questo telescopio, che è stato creato per una utenza ben distinta e ben consapevole di quello che acquista. I termini logistici e prestazionali sono ben stampati nella testa di questi utenti, gli altri - ci spiace - hanno molti produttori a disposizione, anche a 400 euro a tubo.
Maxproject

0

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Sep 2, 2010 10:01 PM          Msg. 72 of 147
Esattamente, ad alcuni e' sfuggito completamente il senso di questo telescopio. Con quali accessori prevediamo di utilizzare il nostro acromatico lungo? Forse con un minuscolo ortoscopico (o Huygens!!) da 0.925"? Magari senza diagonale, o con una diagonale piccola e leggera? Benissimo. La meccanica del nostro stimato collega e' pienamente adeguata. E' inoltre palese che un acromatico difficilmente dovra' sostenere un treno per imaging CCD. Se pero' l'utente vuole servirsi di una torretta binoculare - e quelle che funzionano bene, hanno costi e pesi non trascurabili - la meccanica diventa importante. Se l'utente vuole servirsi di una revolving turret per alternare velocemente tra oculari diversi, vedi sopra, quelle che funzionano bene pesano, e non poco. Se all'utente queste opzioni non servono o non interessano, non ha l'obbligo di comprare! Si tratta di un elemento in piu' nell'offerta di strumenti amatoriali, di cui, peraltro, fra gli acromatici lunghi non c'e' una enorme abbondanza e varieta' ai nostri giorni. E come tutte le cose.... se il DP100 risponde alle nostre esigenze lo si compra, se no, non lo si compra :-)

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

skymap
Posts: 155
Joined: Oct 11, 2009


Posted: Sep 3, 2010 09:38 AM          Msg. 73 of 147
Io credo che una grossa fetta di astrofili guardi la solidità e la precisione meccanica (tubi, montature e componenti) quando queste sono finalizzate alla fotografia, invece in ambito visuale c'è molta più tolleranza.

Forse perchè i visualisti sono una razza che si va lentamente estinguendo e il panorama stesso degli strumenti disponibili sul mercato è sempre più orientato verso l'aspetto fotografico.

Cerchiamo di vivere in modo tale che quando moriremo perfino il becchino sia triste.
Mark Twain

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Sep 3, 2010 10:23 AM          Msg. 74 of 147
Certo Sky, pero' se uno prova ad osservare visualmente con uno strumento ben fatto, magicamente si accorge che quello che aveva prima non funzionava. A tutti è capitato di avere il deviatore che si ribalta su se stesso, oculari che infili nella messa a fuoco e sono storti, binoculari che non stanno su, celle perennemente scollimate......
Allora questo piccolo telescopio è nato per una utenza certamente esigenze e mirata, non vuole e non puo' fare concorrenza a riflettori da 200 mm, sarebbe un non senso tecnico.
Chiaramente chi lo compera sa cosa compera e perchè lo compera.

Io lo uso con grandi soddisfazioni, osservo con grande piacere Luna e i pianeti maggiori, in ragione della sua stabilità, dell'immagine gradevole, della comodità (pesa 5,5 kg e sta su qualunque montatura anche la GPDX purchè cambi cavalletto). Non mi metto a fare imaging planetario ovviamente.

E' - secondo me - il telescopio che affianca lo strumento principale, oppure il telescopio unico per chi ha situazioni logistiche complesse. Quando mi sposto lo lancio nel sedile dietro della macchina a vado dove voglio, non ci sono scollimazioni e scatoloni da spostare.......

Tutti gli altri paragoni sono un po' stupidini, perchè a quel punto sono il primo a dire comperate il cinese da 400 euro e non lamentatevi.

ciao
max

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Sep 4, 2010 12:58 PM          Msg. 75 of 147
Vorremmo aggiungere, comunque, che un telescopio di qualsivoglia marca o modello viene costruito secondo una "filosofia" aziendale. Ciascuno è filosofo a modo suo: il prezzo, il fashion, la qualità, l'approccio tecnicistico, il rapporto qualità/prezzo, ecc.
NortheK ha come propria filosofia aziendale la considerazione che un telescopio (e tutti gli altri prodotti che verranno) è un fatto tecnico. Non è moda, non è fashion, non è edonismo da star party. Per tale ragione - ad esempio - la parte visibile degli strumenti è molto "meccanica" e poco stilizzata: si frappone il funzionamento allo styling. Siamo convinti che il nostro cliente vuole uno strumento che funziona al meglio per i soldi che ha speso, e noi potendo mettere risorse sulla parte puramente esteriore del medesimo, abbiamo preferito spostarle nella parte funzionale. Questo è quello che presumiamo ricerchi la nostra utenza.
Il piccolo DP 100, a parte il vezzo di colorare diversamente alcune parti (ma che non incide sui costi finali), ha in se tutto quanto è necessario per sfruttare al 100% quel tipo di ottica, nei settori in cui è consentito. Ne di più ne di meno.
Aggiungiamo - anche - che un autocostruttore (sono in molti che stanno richiedendo questi doppietti oltreoceano ci comunica il nostro amico, ma li distribuisce NortheK per l'Europa), pur lavorando in economia, se vorrà i medesimi risultati dovrà acquistare e far fare molti pezzi, con il risultato che alla fine non avrà risparmiato un centesimo.
E' dunque il Cliente che deve avere ben chiaro questo modo di vedere le cose. Di scorciatoie non ce ne sono, sia che si faccia il visuale o il fotografico. Il fatto che la meccanica fine va bene solo per il fotografico è un fatto autogiustificativo dell'utenza, non è un fatto reale. Uno strumento fotografico di qualità ha meccaniche sopraffine e sempre e comunque più costose di un eccelso visuale, ma sarebbe come dire che sulla Panda mi vanno bene le ruote quadrate, mentre sulla Ferrari le voglio iper performanti........
Sono concetti fondamentali che aiutano a non sprecare i propri soldi. A comperare un NortheK o un qualsiasi altro strumento, dandogli il valore REALE e investendo in modo opportuno i propri tanti o pochi soldi.
Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Sep 19, 2010 04:25 PM          Msg. 76 of 147
Insistiamo sul post di cui sopra, perchè siamo interpellati da parecchi astrofili con intenzioni di acquisto del DP 100. Ovviamente la cifra è importante per molte tasche e quindi lo scambio di e mail o telefonate è abbastanza intenso, e noi invitiamo a leggere questo thread che spiega molte cose.
C'è molta confusione, data da altri esperti del settore (qualcuno si, qualcuno no visto che è esperto da forum), in cui si sovrappongono valenze e prerogative strumentali ad altri schemi ottici, ad altri rapporti focale, ad altre intubazioni.
Bisogna avere ben chiaro il tipo di strumento che stiamo proponendo e a che scopo va utilizzato. Questo telescopio è il top di gamma per quanto riguarda schema ottico, diametro e rapporto focale. Su questi tre elementi va giustificato il suo utilizzo o meno.
Paragonarlo a strumenti f6-f8 è sbagliato già in linea di principio, così come paragonarlo a tripletti di focale corta. Chi lo ha detto che un acro lungo è inferiore nei suoi ambiti d'uso?
Aspettiamo una dimostrazione.

Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Sep 21, 2010 11:46 PM          Msg. 77 of 147
D'altra parte c'è pure chi afferma che il nostro DP 100 è una patacca, perchè un qualsiasi tornitore puo' farlo senza problemi a costi molto inferiori.
A questi novelli progettisti della NASA, chiediamo di fare un DP 100 uguale al nostro (ci raccomandiamo: senza una GSO da 70 euro, ma vi concediamo un tubo in alu spianato, non una grondaia), calcolando diciamo....visto che è un hobby 10 euro all'ora di lavoro via......contro i 36 di contratto .......
Scommettiamo che ci lasciano le dita?

Maxproject

0

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 15, 2010 11:31 PM          Msg. 78 of 147
Questo rifrattore è diventato il primo amore di molti, forse più di quanto ci aspettassimo, è piaciuto tantissimo a molti clienti e appassionati che hanno voluto farsi fotografare a fianco dello strumento, forse la foto ricordo serve a sognare o a ricordarsi il prossimo acquisto!
Il tempo e l'uso da parte di un numero sempre maggiore di clienti renderanno questo telescopio un vero best seller dei rifrattori piccoli a fuoco lungo.

Maxproject

0

zandor
--
Posts: 85
Joined: Sep 25, 2008

0


Posted: Nov 16, 2010 11:06 AM          Msg. 79 of 147
Avendolo provato al fianco del fidato tsa non posso che confermare la bontà del tubo....vediamo se un giorno potrò mettere l'occhio nel 155...

0

Paolo
Posts: 26
Joined: Apr 26, 2009


Posted: Nov 16, 2010 05:14 PM          Msg. 80 of 147
Si Si.... speriamo che lo porta in malga...ovviamente sulla Bellincioni..... chiedo troppo?
 
Page 4 of 8 Go to page: · 1 · 2 · 3 · [4] · 5 · 6 · 7 · 8 · Prev · Next

 

Time: Fri April 26, 2019 12:03 AM CFBB v1.4.0 63 ms.
© AderSoftware 2002-2007