Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Tutte le novità e le richieste sui prodotti NortheK »FORUM DI DISCUSSIONE PER L'ASSISTENZA SUI PRODOTTI NORTHEK »Scout 230.
Author Topic: Scout 230. (63 messages, Page 1 of 4)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Mar 15, 2011 09:07 PM          Msg. 1 of 63
E' l'ultima variante della classe 230 di NortheK.
Oggi abbiamo ordinato le sub forniture e le ottiche.
Si tratta di un 230 mm f 3,8 provvisto di correttore/riduttore, in configurazione newton.
Rapporto primario f 3,8
Rapporto ridotto f 2,8
Campo corretto diametro 22 mm
Messa a fuoco 2"
Peso 10 kg.
Lunghezza 700 mm

La meccanica è la stessa del NortheK B+N 230 versione carbonio, fornita di anelli, barre parallele, sistema di raffreddamento ad una ventola.

Questo strumento nasce come astrografo per sensori di piccole dimensioni, montature non particolarmente sofisticate, facile trasportabilità e buon diametro a disposizione.

Con questo strumento diventa estremamente facile spostarsi in cieli bui utilizzando anche montature di portata limitata (b230, ecc.).

La serie 250 newton f 4,4 sarà poi ulteriormente upgradata ad una versione più adeguata al diametro per le riprese deep sky.

Maxproject


Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Edited by maxproject on Mar 15, 2011 at 09:20 PM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Mar 15, 2011 10:00 PM          Msg. 2 of 63
Con lo Scout 230 abbiamo ultimato la serie 230. Questa si pone come antagonista ai mass market da 200-250 mm, in configurazioni ottiche ben definite e non tutto fare.

B+N 230 dall kirkham 230 f 12 - versione lega e versione carbonio -
Scout 230 newton fotografico 230 f 3,8 - solo versione carbonio -
Ultra 230 newton 230 f 6 - solo versione carbonio -

Questo offre un sistema estremamente versatile e trasportabile, con meccaniche di assoluta qualità, ma semplificate per contenere i costi.

Siamo in presenza di strumenti per molti versi definitivi per gran parte degli astrofili che non possono accedere a misure e ingombri superiori. Sono strumenti "effettivamente" trasportabili, e facilmente gestibili da montature leggere o piccoli (e quindi di costo limitato anch'esse).

Non abbiamo voluto rinunciare alla vocazione specialistica di ogni configurazione, senza tuttavia estremizzarla (ecco perchè non è stato fatto un 230 f 20 DK o un newton f 4,4), come nella serie più avanzata dei 250 mm.

Alcune scelte sono state fatte per dare grande fruibilità con un occhio al contenimento dei costi (ecco perchè l'uso di messe a fuoco di max 2" e campi corretti di diametro non esagerato: chi compera questi telescopi non ci mette un sensore da 5000 euro dietro in linea molto generale).

Tutto è prodotto in serie e intercambiabile per ogni configurazione. Anche questo consente di avere una concezione industriale del prodotto, ma una qualità di alta gamma.

I costi sono più o meno allineati, con l'eccezione del modello fotografico il quale ha l'incidenza del correttore/riduttore.

Contiamo di presentare la serie completa nei prossimi mesi, è già disegnata e i componenti tutti ordinati, mentre il Dall Kirkham è già in stock service.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jun 16, 2011 01:17 PM          Msg. 3 of 63
Aggiungiamo un dettaglio che abbiamo saltato.

Il telescopio fotografico Scout 230 è fornito di serie anche della motorizzazione per la messa a fuoco (praticamente indispensabile, quindi inutile fare la furbata di non metterla per far vedere un prezzo basso e poi venderla come opzionale). Il delta prezzo è dato dunque dalla motorizzazione (Mkit 20) e dal correttore.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jun 22, 2011 09:38 PM          Msg. 4 of 63
Non si creda, comunque, che domare un telescopio aperto poi a 2,7 sia sul versante della collimazione che delle proprie specifiche performances sia un gioco alla portata di tutti. Diciamo questo per chiarezza e onestà nei confronti dei nostri clienti.
E' un ottimo strumento da mettere a punto con cura e attenzione e una volta settato adeguatamente, utilizzarlo come macchina per produrre grandi quantità di riprese sotto cieli bui.
Un classico astrografo da trasferimento, leggero, comodo, ben costruito, spinto nei rapporti di apertura ma proprio per questo destinato a macinare grezzi da elaborare poi con molta calma.
Una montatura discreta, nonostante la corta focale, ne esalterà di parecchio le prestazioni.

Ad Erba (astrofest 2011) presenteremo un modello di questo strumento, insieme alle altre novità.

Maxproject


Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Edited by maxproject on Jun 27, 2011 at 08:39 PM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Jul 6, 2011 09:44 PM          Msg. 5 of 63
Meccanica in anodizzazione, ottiche in alluminatura......stiamo correndo.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

enrico
Posts: 178
Joined: Nov 1, 2008


Posted: Oct 12, 2011 01:04 PM          Msg. 6 of 63
A che punto siamo? E' pronto questo telescopio? ho un amico che è interessato, sarà esposto a Erba?
Grazie
Enrico

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Oct 12, 2011 05:57 PM          Msg. 7 of 63
Lo strumento è praticamente finito, mancano ancora le ottiche perchè un incidente imprevisto ha rovinato il set ottico ed è in completo rifacimento.
Porteremo ad Erba lo strumento e poi inizieremo i test, considerando anche l'ipotesi di usare per oggetti meno estesi un correttore non riduttore in modo da alzare il rapporto da 2,7 a 3,8 , dando così doppia opzione ai clienti.
Aspettiamo di fare i test prima di comunicare ogni dato tecnico al riguardo, compresi dei raw di prova.

Maxproject


Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Edited by maxproject on Oct 12, 2011 at 05:57 PM

Adriano
Posts: 30
Joined: Aug 25, 2011


Posted: Nov 6, 2011 11:50 PM          Msg. 8 of 63
Potrebbe configurarsi l'idea di una versione newton-cassegrain?

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 6, 2011 11:51 PM          Msg. 9 of 63
Ciao Adriano,
no non pensiamo di fare duplice versione perchè comporta costi aggiuntivi che non coprono i risultati prestazionali raggiunti.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Adriano
Posts: 30
Joined: Aug 25, 2011


Posted: Nov 7, 2011 01:05 AM          Msg. 10 of 63
Peccato, sarebbe stata una perfetta configurazione "personale" itinerante, soprattutto dopo aver a lungo provato un cn212....gratificante dal punto di vista pratico/concettuale, un po' meno da quello progettuale.
Uno strumento ad personam sarebbe un bagno di sangue dal punto di vista economico?
Edited by Adriano on Nov 7, 2011 at 01:07 AM

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 10:06 AM          Msg. 11 of 63
Beh caro Adriano i conti sono presto fatti:

una messa a fuoco in più, (circa 350 euro)
modifica alla culatta (circa 200 euro)
un secondario nuovo (non so)
un supporto secondario aggiuntivo (800 euro)
un paraluce sul primario (120 euro)
più le ore di lavoro.

Come vedi il gioco non vale la candela, ma se uno vuole nulla osta.

Ciao
Max

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 11:54 AM          Msg. 12 of 63
Una piccola aggiunta a questo strumento, visto che non ci sono ancora le schede tecniche perchè è in corso di validazione.

Avrà un costo piuttosto elevato a causa del correttore a 4 lenti da 2" e della motorizzazione sulla messa a fuoco di serie.

Nulla osta non prendere il correttore e metterne uno più semplice, lavorando al fuoco 3,8. Il risparmio diventa ovviamente importante, idem per il motore.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Nov 7, 2011 12:48 PM          Msg. 13 of 63
Bhe ! Bisogna considerare che si avrebbero due strumenti in uno e comunque sempre
economicamente piu' vantaggioso di averne due separati ma dalla qualita' indiscutibile ,
ammettendo l'aggiunta di quanto specificato da Max e una riconsiderazione su correttore e
motore la spesa non sarebbe a mio avviso eccessiva e si potrebbe spaziare dal deep al planetario senza ripensamenti .

Ciao Andrea

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 12:51 PM          Msg. 14 of 63
Pero' sei solo a 230 mm. Il che ha un significato importante nel deep a 2,7 di fuoco o 3,8 e nel planetario solo per chi ha montature leggere o deve spostarsi continuamente. Bisognerebbe fare due conti e vedere alla fine quanto tutto il meccanismo viene a costare, con i pro e i contro.

diciamo che è molto soggettivo il ragionamento

ciao
Max

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Andrea Maniero
Posts: 914
Joined: Dec 26, 2010

NortheK Accademia


Posted: Nov 7, 2011 01:26 PM          Msg. 15 of 63
Per chi e' intinerante in cerca di cieli bui fare qualche ripresa planetaria dopo una sessione deep perche' nel frattempo il pianeta ha raggiunto una buona altezza e magari c'e' anche un seeing della Madonna sono questioni non di secondaria importanza , magari con un seeing 8/10 in altura con un 230mm il pianeta lo "buchi" eh!



Ciao Andrea

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 01:29 PM          Msg. 16 of 63
Si pero' occhio! Il trucco è che devi togliere AxyS newton (diciamo 5 minuti) completo degli spiders e mettere AxyS Cassegrain (diciamo 5 minuti), poi fai la collimazione (diciamo 10 minuti). Quindi in linea molto teorica il tempo ci sta, ma ci sta il costo? Se uno può spendere noi lo facciamo ma non crediamo di metterlo come offerta perchè sarebbe un pochino fuori le righe come target. Mentre il discorso si rovescia sul NW 250 che potrebbe essere costruito con un set ottico apposito, ma di ben altra caratura tecnica/meccanica.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 01:29 PM          Msg. 17 of 63
Facciamo ovviamente un ragionamento puramente commerciale.....non da astrofili, perchè poi se nessuno lo compera.....

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)

Adriano
Posts: 30
Joined: Aug 25, 2011


Posted: Nov 7, 2011 06:51 PM          Msg. 18 of 63
Quote: Beh caro Adriano i conti sono presto fatti:

una messa a fuoco in più, (circa 350 euro)
modifica alla culatta (circa 200 euro)
un secondario nuovo (non so)
un supporto secondario aggiuntivo (800 euro)
un paraluce sul primario (120 euro)
più le ore di lavoro.

Come vedi il gioco non vale la candela, ma se uno vuole nulla osta.

Ciao
Max

--- Original message by maxproject on Nov 7, 2011 10:06 AM
Diciamo (molto a spanne) duemila Euro.....un paio di strumenti portatili e di sufficiente apertura (per quanto mi riguarda) al prezzo di un singolo 250, non mi sembra malvagia come idea....da valutare.
Per adesso grazie delle info.

daniela
--
Posts: 515
Joined: Sep 25, 2008

Maxproject Team


Posted: Nov 7, 2011 08:36 PM          Msg. 19 of 63
Pianificare di sostituire il secondario durante una sessione osservativa lo vedo come opzione da lasciarsi per un uso altamente occasionale. Queste operazioni al buio non sono semplici, certo Mauro non si farebbe problemi, ma, per dire, io si'. Naturalmente come ha scritto Andrea puo' benissimo capitare che a una certa ora decidiamo di smettere col deep e il pianeta e' alto nel cielo, o magari sta arrivando quel fastidioso inquinamento luminoso chiamato "luna", e in quel caso ci accendiamo le luci e facciamo tutto. Pero' pianificare le serate a scelta come C o come N, puo' essere una opzione non del tutto disprezzabile. Il 230, teniamolo presente, e' portatilissimo. Inoltre anche se i Boetto storcono il naso perche' le soluzioni meccaniche devono far quadrare il cerchio e quindi hanno dei compromessi, si tratta di uno strumento che si collima bene, che rimane collimato, che va bene in visuale e in foto pur di non avere treni ottici particolarmente pesanti, che e' un po' un jolly a un prezzo non troppo alto e con una apertura comunque piu' che godibile. Non e' stato proposto, per ora, come opzione ufficiale per i 230 ne' per i 250, perche' Massimo ha obiettato che gli astrofili non lo comprerebbero. Ma se c'e' interesse per questo prodotto, se gli astrofili lo chiedono, noi provvediamo a fare il prototipo, collaudarlo, validarlo, e poi si potra' mettere tutto quanto in pronta consegna. In caso contrario si puo' comunque realizzare un custom, purtroppo come gia' si e' scritto non costa poco, qui Adriano sei tu che devi valutare bene le tue esigenze e se e' quello che desideri. Ciao.

Daniela

"L'essenza della liberta' e' la matematica"

maxproject
Posts: 3279
Joined: Sep 25, 2008

Team


Posted: Nov 7, 2011 08:46 PM          Msg. 20 of 63
Se il cliente chiede noi facciamo..........basta sapere a priori a cosa si va incontro.

Maxproject

Di tutto questo, o caro lettore, lascio a te l'ulteriore considerazione. Io scendo dall'Ippogrifo; tu, se ti aggrada, puoi continuare la volata.
(G. Schiaparelli)
 
Page 1 of 4 Go to page: · [1] · 2 · 3 · 4 · Next

 

Time: Tue February 19, 2019 6:49 PM CFBB v1.4.0 62 ms.
© AderSoftware 2002-2007