Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
»Forums Index »Argomenti generici di astronomia pratica »FORUM DI ASTRONOMIA PRATICA »Mai dare per scontata la qualità in un brand famoso.
Author Topic: Mai dare per scontata la qualità in un brand famoso. (56 messages, Page 1 of 3)

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 6, 2014 02:41 PM          Msg. 1 of 56
La mia ultima follia, Dobson 18” f 4,5.



Ho letto meraviglie di questi telescopi, ma come al solito tutte sciocchezze.
Dopo le prime 2/3 eccitanti serate di osservazione, non prive di problemi, comincio ad esaminare il tele con + attenzione e ...............

Inizio dal problema + grave di una lunga serie.
Il tele non tiene la collimazione, nella stessa serata devo ripeterla + volte.
Il sistema di bloccaggio del truss, responsabile del problema, non è certo un colpo di genio.
Foto 01: sistema di blocco ad eccentrico.



Come potete vedere sotto, nonostante il costo del tele, non certamente economico, l'esecuzione dei componenti lascia molto a desiderare.
Foto 03: Spina di bloccaggio del tirante, diametro 2 millimetri in zincato. Chiaramente sottodimensionata. Il tirante è forato da 5 mm




Foto 04 e 08: Il blocchetto di alluminio fuso che deve tenere i 2 tubi è un “Capolavoro”,
grezzo su tutti i lati, storto, forato storto e anche la conicità è sbagliata rispetto all'angolo formato dai due tubi.



Ho usato un calibro di plastica, era abbastanza il metro da sarto.




Foto 07:l'aderenza al tubo, del blocchetto grezzo, non ha bisogno di commenti.



Fine prima parte.

Franco

salvatorelovecchio
Posts: 224
Joined: Dec 29, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 6, 2014 03:22 PM          Msg. 2 of 56
Ciao Frank,
abbiamo già discusso a lungo di tutte le problematiche che stai avendo
con questo strumento, ma pian piano sono certissimo che lo farai funzionare
come vuoi tu.
Qui, in Italia molti sono convinti che sia quanto di meglio ci possa essere,
probabilmente ne parlano solo per sentito dire.
Ma una domanda sorge spontanea, con quale coraggio lo vendono a quel prezzo?
Però confessa, ti ci stai divertendo un sacco.

Saluti

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 6, 2014 04:08 PM          Msg. 3 of 56
Ciao Salvatore, si i problemi sono stati molti e direi tutti risolti. Lo strumento funziona già ora.
Però sai che non mi basta che funzioni, deve essere a posto in tutti i sensi e permanentemente.

Tipicamente tanti, in particolare in questo settore, parlano solo per riporto o per link.
Non hanno la capacità di discernere tra il vero e la fesseria, invece di darsi da fare, imparare e capire, fanno i pappagalli x conto di chi + furbo ha capito come...........
Riguardo il prezzo ognuno tirerà le proprie conclusioni dopo, se avrà la pazienza di leggere tutto, che il topic sarà esaurito.

Sarebbe anche ora che gli astrofili cominciassero ad esporre i problemi che incontrano, invece di continuare ad elogiare le fregature prese.

Avendo tempo, una buona manualità e, ringraziando, nessun problema economico...... si ammetto che mi diverto un sacco.
Franco

salvatorelovecchio
Posts: 224
Joined: Dec 29, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 7, 2014 04:00 PM          Msg. 4 of 56
Particolarmente bella la finitura interna dei tubi,
forse un misero colpo di lima è chiedere troppo,
lasciamo perdere gli sbavatori, credo che per loro
sia una tecnologia impensabile.
Indubbiamente questi dettagli non influiscono sulla
resa strumentale, ma non mi sembra un lavoro eseguito
a regola d'arte.
Edited by salvatorelovecchio on Apr 7, 2014 at 04:23 PM

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 7, 2014 05:27 PM          Msg. 5 of 56
Ne avrei parlato + vanti, visto che lo hai notato ecco la foto 09.



I tubi si presentano tutti e 8 così. Vero che non incide sull'uso ma,
anche se di alluminio, il rischio di ritrovarsi con un dito affettato
esiste.

oreste
Posts: 63
Joined: Aug 22, 2011

son mi da vecio


Posted: Apr 7, 2014 07:20 PM          Msg. 6 of 56
Tagliati col seghetto? Penso che se uno li prende dalla parte del bordo si tagli le mani.......boh, questo è un marchio? Bella schifezza.

Oreste

A dir la verità basta un coion, a dir busie ghe vol un bricon

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 9, 2014 08:27 PM          Msg. 7 of 56
Seconda parte.

Proseguo con il problema della collimazione.
Anche gli altri componenti del sistema sono di uguale fattura.

Foto 06: leva di bloccaggio, notare l'esiguo spessore risultante dalla foratura.



Foto 10: si salva solo il cilindretto filettato.



Foto 11: in conseguenza dello spannometrico sistema i tiranti zincati sono tutti di lunghezza differente e sono stati troncati, per non infierire, diciamo male. Tutti e 4 sono arrugginiti in punta.



Foto 12: dopo numerose prove di serraggio + o – forzato senza risultati ripetibili, ho trovato delle spine (a destra ) per sostituire le originali ( a sinistra).
Sono curioso di sapere se qualcuno riconosce cosa sono.



Queste sono diametro 4,7 mm 0,3 mm piccole rispetto al foro del tirante, perfette, in tiro non molleggiano.

Foto 13: ora il punto laser rimane all'interno del cerchio nero abbastanza a lungo x osservare senza dover ripetere spesso la collimazione , di tenerlo in centro perfetto non se ne parla neanche. Questa delle spine non è una soluzione ma solo una pezza, che mi consente di usare il tele in attesa della modifica definitiva. Tale modifica la sto provando sulla carta ed è invasiva, quindi voglio pensarci bene prima di fare cavolate. Se qualcuno ha un'idea sarò felice di discuterne.



Foto 33: osservando con attenzione:

1) Il tirante filettato sporge mal troncato e arrugginito, è anche pericoloso.
2) Il blocchetto è praticamente a fine corsa.
3) La punta della leva sfiora la basetta dove appoggiano i tubi. In questa posizione è difficile aprire la leva , non passano le dita.
4) Si vede il raggio del blocchetto, molto approssimato, non corrispondere al tubo.
5) Notate sui tubi i segni di grippaggio, di precedenti chiusure dovute al fatto che i blocchetti lavorano solo di punta. Quando rimane incastrato non è facile toglierlo senza punti su cui far leva.



Fine seconda parte.

Franco

massimoboe
--
Posts: 338
Joined: Sep 25, 2008

Owner - NortheK Accademia


Posted: Apr 9, 2014 09:04 PM          Msg. 8 of 56
A prescindere dai dettagli che non voglio discutere per ovvie ragioni, appunto solo il fatto della impossibilità in questo esemplare di tenere il centro con il laser.

Ci sono due ordini di problemi, secondo me:

a) il supporto primario a cinghia che al variare del CG crea anche un seppur minimo dondolamento (bisognerebbe vedere bene il dettaglio e capire come è stata tessuta la cinghia);

b) il montaggio del telescopio è molto approssimativo, è naturale che è intrinsecamente fuori asse, il tentativo di collimarlo lo "collima" ma lo mette fuori asse rispetto al CG.

Non penso che questo sistema di montaggio, vedendo come è stato costruito, abbia un qualunque senso meccanico e tecnico.

massimo

Agli ingegneri piace risolvere i problemi. Se non ci sono problemi sottomano, gli ingegneri li creeranno.
Scott Adams, Il Principio di Dilbert, 1996

salvatorelovecchio
Posts: 224
Joined: Dec 29, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 9, 2014 09:38 PM          Msg. 9 of 56
Eppure il sistema di bloccaggio dei tubi non è male, come idea intendo,
la realizzazione però è molto discutibile.
Questo sistema se ben fatto potrebbe consentire un facile montaggio-smontaggio
dello strumento, io rifarei i pezzi incriminati, e solo dopo andrei su soluzioni
più invasive.
Come ti ho detto irrobustirei anche la parte dei tubi in alluminio dove
agisce il blocchetto conico.
Frank, quelle spine le ho viste da qualche parte, ma non ricordo dove,
però mi ricordano le chiavi delle cassette dei contatori per l'acqua o simili.

Saluti e buon lavoro

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 9, 2014 09:57 PM          Msg. 10 of 56
a) Come rientro settimana prossima faccio qualche foto alla cinghia e ne parliamo. Per ora posso solo dire che ho provato a dare qualche scossone per far muovere lo specchio ma è molto oltre la sollecitazione derivante dall'uso. Se ricordi era stato il mio primo sospetto. Poi il tele si scollima anche stando fermo in verticale.

b) Voglio ricordare che per ora ho illustrato solo la parte superiore del truss, quella sotto, anche se meno problematica, tiene il passo con quella sopra.

Precisazione: prima di collimare o ricolllimare porto il tele a un'altezza di circa 15 gradi proprio per far si che il peso dello specchio lo autocentri. Sembrerebbe funzionare, ricontrollando in posizione verticale non trovo variazioni di posizione del laser.

Franco

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 9, 2014 10:09 PM          Msg. 11 of 56
Ok Salvatore ti concedo altri 5 giorni di tempo. Sono sicuro che riesci a ricordarti.
Se proprio non riemerge, fai un giro al brico o simile che le vedi ricorda che sono una parte di ciò che vedi.
Il tubo è un bel problema, oltre ad essere solo 9 decimi di mm di spessore, essendo inclinato, nella parte superiore appoggia di punta e questo non è un bene.

Franco

massimoboe
--
Posts: 338
Joined: Sep 25, 2008

Owner - NortheK Accademia


Posted: Apr 9, 2014 10:41 PM          Msg. 12 of 56
Se sei convinto che la cinghia resti immobile (ma lo serebbe in un componente con un CG fisso, altrimenti deve muoversi per forza), ci sono altre componenti che si deformano. Se si scollima sempre è perchè ci sono dei pezzi che torcono o flettono.

Il sistema degli agganci lo stanno adottanto un po' anche altri costruttori. Io - se il prezzo non è molto basso - non sono d'accordo con questi sistemi perchè comunque per funzionare vanno fatti tutti con asportazione di truciolo e ben progettati. Non costano due lire se uno non ha la fresa e non la sa usare.

I tubi poi sono molto sottili e - secondo me - andavano intestati con un semplice tappo in alu che li rinforzava e toglieva quello schifo fatto col seghetto. Avrebbe avuto cosi un posizionamento certo e ripetibile. Una anodizzazione dura superficiale al tubo lo proteggeva dai graffi. Ma sto parlando troppo..........

Hai seguito un po' il discorso del Rapido 450, domani se ho tempo ti metto altro materiale da vedere, noterai che molte soluzioni dove si stanno scervellando con conti e riconti le ho presentate un anno fa circa, oramai mancano due dettagli e saro' pronto.

Massimo

Agli ingegneri piace risolvere i problemi. Se non ci sono problemi sottomano, gli ingegneri li creeranno.
Scott Adams, Il Principio di Dilbert, 1996

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 9, 2014 11:11 PM          Msg. 13 of 56
La cinghia potrebbe creare problemi in posizioni estreme dove non lavora o lavora troppo.
La causa principale, sono ormai convinto è il sistema blocchetto-tubo-tirante.
Non avendo l'insieme un punto di battuta su cui forzare, tende a molleggiare.
In pratica i blocchetti lavorano x grippaggio sui tubi poco a poco scivolano.
Ho provato a lisciarne 1 e a farlo aderire meglio ai tubi, è un lavoraccio da fare tutto a mano con la tela e non si può togliere troppo altrimenti non va + in tiro. Vediamo come si comporta.
Però in questo caso come dice Salvatore, si fa prima a rifarli.
Per esempio ieri sera dopo averlo usato per circa 3 ore ho ritirato e mi sono accorto che uno dei tiranti era lento. Non ho smontato il tele anzi ho di nuovo rimesso in tiro tutti e 4 i tiranti e questa mattina uno dei 4 era lento e non lo stesso della sera prima.

Franco

Vittorio
Posts: 52
Joined: Feb 19, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 10, 2014 11:49 AM          Msg. 14 of 56
Le spine di acciaio da te usate sono le viti dei grilli ad uso nautico! Effettivamente il costo del telescopio è ingiustificato, anche se l'ottica dovrebbe essere d pregio (Galaxy oppure OMI) La cosa più divertente, però, la si può leggere al seguente link http://www.obsessiontelescopes.com/why_buy/index.php

Vittorio
Posts: 52
Joined: Feb 19, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 10, 2014 11:53 AM          Msg. 15 of 56
Dimenticavo.... a proposito dei tiranti che si mollano. Sei sicuro che non sia il legno a cedere leggermente? In fin dei conti la leva di bloccaggio ha come piano di riscontro una rondella affogata nel legno e non una supeficie metallica indeformabile

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 10, 2014 05:24 PM          Msg. 16 of 56
Bravo Vittorio, doppio centro, le spine sono quelle, quindi vedi che economia da ...............
Riguardo ai tiranti hai ragione ma in ordine inverso.
La modifica che ho in mente è proprio di chiudere in un sandwich metallico il legno e rifare i blocchetti in modo da comprimere i tubi fino a quando non vanno a far battuta sul "sandwich" e cosi si puo' stringere energicamente senza fare danni. Quando si smonta dovrebbe essere semplice far scivolare i blocchetti verso il basso se lavorano a compressione invece che ad attrito. Al limite basta prevedere uno spazio in cui inserire un cacciavite o simile.
Al momento il casino succede proprio per il blocchetto che una volta messo in tensione contro il tubo,apparentemente è fermo ma magari lavora solo in 2 o3 punti, a causa della superficie grezza e storta, quando si cambia il target si forza sul truss in modo asimmetrico e il blocchetto si muove perdendo il tiro.
Da non sottovalutare il discorso temperatura, se il blocchetto lavora in maniera corretta sarebbe ininfluente, ma se tocca solo come detto prima, basta poco per cedere.

Franco

salvatorelovecchio
Posts: 224
Joined: Dec 29, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 12, 2014 06:19 PM          Msg. 17 of 56
Io procederei a piccoli passi, mi spiego, prima risolverei il problema
dei blocchetti e quello dei tubi, poi, se è ancora il caso, continuerei
con le migliorie.
Però quegli affarini li ho visti anche da un 'altra parte, ma dove ?

Saluti

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 14, 2014 07:52 PM          Msg. 18 of 56
Sono d'accordo, prima di fare modifiche invasive osservo bene cosa succede al blocchetto che ho ripreso e lisciato. Nel caso che rimane stabile provo a fare anche gli altri 3 e poi si vede.

Franco

Frank
Posts: 249
Joined: Aug 25, 2013

NortheK Accademia


Posted: Apr 14, 2014 08:41 PM          Msg. 19 of 56
Parte terza:

Finisco con il problema truss se no rischiamo la noia.

Foto30: la parte dove poggiano i tubi non brilla certamente.



Il serraggio del tubo avviene comprimendo lo stesso con parte del blocchetto di legno
appositamente tagliato in modo da poter flettere.
Se qualcuno pensa che questo sia un bloccaggio stabile............
Difficile capire quanto chiudere, si ha paura di rompere il blocchetto.


Foto 31: qui si capisce in modo definitivo come lavora il costruttore del tele.




Quello che vedete sono le viti che fissano i blocchetti di legno ( 8 pezzi ) alla cassa, essendo troppo lunghe di circa 4 mm anno passato lo spessore e la punta molto affilata sporge.
Non è facile farsi male, sono in posizione nascosta, ma se si deve togliere lo specchio bisogna fare attenzione.
Naturalmente su 30 viti le 16 che lavorano sullo spessore della cassa sono come in foto.
Anche qui ho provveduto alla sostituzione con viti di giusta misura e inox, queste erano brunite, manco zincate, nella foto 30 potete notare che una presenta già segni di corrosione.
Purtroppo per il danno prodotto dalle viti non si può fare molto se non riprenderlo con vernice nera.
Ciliegina sulla torta le viti sostituite non erano manco tutte uguali.
La borchia zincata è la testa della vite di contrasto alla manopola di serraggio.

Non pensiate che le sorprese siano finite.

Franco
Edited by Frank on Apr 15, 2014 at 09:53 AM

salvatorelovecchio
Posts: 224
Joined: Dec 29, 2010

NortheK Accademia


Posted: Apr 14, 2014 09:50 PM          Msg. 20 of 56
Ciao Frank,
almeno la verniciatura esterna mi sembra, dico sembra buona.
Quindi hai sistemato un blocchetto, lo hai già provato ?
Secondo me questo strumento lo hanno fatto appositamente per te,
così non te ne stai ad oziare.

Saluti
 
Page 1 of 3 Go to page: · [1] · 2 · 3 · Next

 

Time: Sat April 20, 2019 12:23 AM CFBB v1.4.0 31 ms.
© AderSoftware 2002-2007