Benvenuti nel forum di Northek

Home  Search  Registrati  Login  Lista membri Blogs Post recenti
Viewing User Profile for: Marcopie
About Contact
Joined: Mar 3, 2011 11:58 AM
Last Post: Jun 6, 2011 08:43 PM
Last Visit: Apr 4, 2012 11:30 AM
Email: marco.pie@gmail.com


Send Private Message
Post Statistics
Marcopie has contributed to 11 posts out of 7819 total posts (0,14%) in 2,818 days (0,00 posts per day).

20 Most recent posts:
SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Jun 6, 2011 08:43 PM (Total replies: 497)

Immaginavo che qualcuno/a ci avesse già pensato...
Però la cosa che mi interessa comprendere è se da un certo livello di seeing sia già possibile ottenere immagini "diffraction limit" e se questo sia quantificabile.
Chiaramente finché non emergerà uno standard riconosciuto ed accettato da tutti sarà comunque difficle fare confronti (un po' come è accaduto con le letture SQM, finché Unihedron non è entrata massicciamente sul mercato non è stato possibile comparare la qualità di cieli diversi... oggi sappiamo che anche molti siti osservativi americani "del deserto" sono roba da 21,3-21,4 e non certo dei "Bortle 1").
Mi pare che il software linkato vada in questa direzione, ma certo perché si affermi dovrà essere uno strumento pratico da gestire ed adottato diffusamente.
Edited by Marcopie on Jun 6, 2011 at 08:44 PM

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Jun 2, 2011 09:33 PM (Total replies: 497)

Ciao Daniela
Sicuramente "non banale" ed altrettanto sicuramente io non ne sarei in grado.
Però provo a dettagliare il ragionamento che ho fatto, magari esce fuori qualcuno in grado di prendere spunto ed elaboralo... o scoprire che esiste già qualcosa di simile.
La mia idea è di analizzare con strumenti statistici una porzione di immagine planetaria sui diversi fotogrammi acquisiti in una ripresa video.
Con un seeing perfetto ed un perfetto inseguimento mi aspetterei che il valore di un singolo pixel rimanga costante da un fotogramma all'altro, introducendo il seeing tale valore avrà una dispersione a campana che sarà più ampia tanto più l'immagine è disturbata, effettuando un'analisi statistica si può arrivare a valutare quantitativamente l'entità del disturbo. un lavoro più accurato può essere effettuato con l'analisi di una matrice di pixel (p.e. 5x5) in prossimità di uno dei bordi del pianeta.

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Jun 1, 2011 07:07 PM (Total replies: 497)

Quote: ...Spero che l'autore non si offenda se l'ho incollato...


"L'autore" non si offende ed è anche disponibile per chiarimenti...


Edited by Marcopie on Jun 1, 2011 at 08:00 PM

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 11, 2011 01:58 PM (Total replies: 497)

Anch'io confido in una positiva risoluzione della questione. Come spiegato in privato a Max non esiste alcun "complotto" ordito nell'ombra o volontà di danneggiare il marchio Northek. Se alcuni dei partecipanti al forum Dobsoniani si sono trovati a cavillare su alcune questioni meramente tecniche non è stato certo per la volontà di arrecare danno.
Se, da quello che scrive Max, fra le discussioni del forum Dobsoniani ci sono ancora cose da correggere rimaniamo in attesa di ulteriori delucidazioni, anche in via privata. Il canale aperto via e-mail resta valido per qualunque segnalazione, anche se voglio sperare che non ce ne sarà più bisogno.
Dico "rimaniamo in attesa" perché a fronte di quanto accaduto non mi sento in grado di valutare con sufficiente completezza ogni singola affermazione di chicchessia, sia sul piano tecnico che su quelli più strettamente legati alle strategie di marketing.
Ritenendovi l'unica fonte in grado di definire certe questioni nella loro interezza rimango a vostra disposizione per ogni eventuale necessaria correzione.

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 11, 2011 08:06 AM (Total replies: 497)

Date le vostre rimostranze ho ritenuto opportuno pubblicare su Dobsoniani un chiarimento del senso della mia battuta: http://dobsoniani.forumfree.it/?t=53900020&st=15#entry445036903
Questo per i lettori del forum che vi fossero eventualmente incappati fraintendendola.
Come indicato, a distanza di qualche giorno cancellerò interamente il mio commento e non ne resterà più traccia. Spero con questo di aver raggiunto una soluzione per voi soddisfacente e ne attendo la vostra conferma. In caso contrario attendo indicazioni in merito.

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 4, 2011 02:40 PM (Total replies: 497)

Ok, max, ti scrivo in privato.

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 4, 2011 02:28 PM (Total replies: 497)

Quote: Ciao Marco, non sono io che devo stabilire le responsabilita' (in solido) dei gestori e se avete ottemperato alla rimozione entro i tempi tecnici di post a dir poco discutibili, o se, al contrario, essi sono la spina dorsale dei contenuti del forum.

Scusa, Daniela, ma di quali post stiamo parlando?
A me non è pervenuta alcuna comunicazione o richiesta, né via e-mail, né via MP, né in altro modo...

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 4, 2011 02:08 PM (Total replies: 497)

Quote: I signori del forum dobsoniani ci scrivono, e prontamente cancellano

Penso che chi ha scritto quel messaggio (e l'ha cancellato mentre vi stavo rispondendo, tanto che l'ho dovuto leggere qui) abbia un nome ed un cognome.
Tanto perché non si dica che è farina del mio sacco o di altri...

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 4, 2011 02:01 PM (Total replies: 497)

Le vicende della Mailing list che menzioni le ho vissute abbastanza "dal di fuori". Ne sono entrato a far parte per un breve lasso di tempo, e dopo che me ne ero tirato fuori sono accadute le vicende di cui parli. Dopo quell'esperienza ho deciso di dar vita al forum "Dobsoniani" per una serie di motivi, non ultimo quello di avere una gestione più ampia e condivisa rispetto a scelte di quel tipo. Ad oggi quel forum ha sei Admin plenipotenziari e nessun moderatore, un tipo di organizzazione che suddivide oneri e responsabilità. E non è "il mio forum" più di quanto non sia di chiunque altro ci scriva sopra, non è mio lo spazio web, non è mia la piattaforma che ci ospita, non è mia la pubblicità che ci gira sopra. In particolare, venendo all'ultimo punto del tuo scritto, credo che la normativa italiana sancisca la responsabilità individuale di quanto pubblicamente affermato, sempreché rientri nei limiti della legge, ed in particolare non ritengo che gli amministratori di un forum siano tenuti alla conoscenza del regime fiscale degli artigiani menzionati, o del rispetto dei diritti umani nelle fabbriche cinesi. Non credo nemmeno che un'opinione soddisfatta da parte di un utente si possa configurare come "pubblicità ingannevole". Uno avrà pur diritto di dire: "possiedo questo oggetto e risponde alle mie aspettative"...

Detto questo, rispetto a molte delle accuse mosse ai frequentatori del forum io personalmente casco dalle nuvole. Possiedo un LB12" comprato usato da un astrofilo calabrese, alla dotazione di serie ho aggiunto un oculare UWA comprato in negozio, Astrosell lo sento menzionare ogni tanto ma non lo seguo personalmente e l'unico artigiano da cui sto acquistando del materiale sta in Olanda. Oltre a questo leggo nelle vostre risposte un tono di velata minaccia nei miei confronti (spero di sbagliarmi) sulle cui finalità non riesco proprio a farmi un'idea.

Oltretutto Dobsoniani non è un forum chiuso, chiunque può iscriversi e contestare (civilmente) quello che vi viene affermato. Penso che sarebbe più logico e coerente, se avete delle rimostranze da fare, farlo in quella sede, anziché scrivere qui (ché se non me lo avessero segnalato altri utenti che stavate parlando di me, probabilmente non l'avrei nemmeno mai saputo).

Chiudo con una considerazione. Mi duole molto vivere queste guerre intestine tra appassionati di astronomia e fabbricanti nazionali. Penso che in un mercato dominato dai prodotti stranieri, costruiti in Cina a basso costo, i prodotti nazionali dovrebbero essere supportati con più entusiasmo. Mi rendo anche conto che la fetta di mercato scelta non può essere quella delle produzioni di serie su larga scala, degli strumenti "low budget", ed anche che per questo la nicchia d'utenza finisca necessariamente col restringersi a numeri critici, ma questo non giustifica guerre di religione (o "di principio") né dall'una né dall'altra parte.

IMHO

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 4, 2011 09:08 AM (Total replies: 497)

Quote: Non vogliamo fare guerre personali, certamente che leggendo i continui richiami in dobsoniani diventa molto difficile credere a battute di divertimento.

Purtroppo anche in dobsoniani scontiamo situazioni pregresse che a mio modesto parere si sarebbero potute risolvere a voce, di persona, davanti a una bottiglia di vino buono. Anche per questo qualcuno di noi (io, in questo caso) prova a fare battute "di alleggerimento" finalizzate anche a ridimensionare tutto il nervosismo che è andato montando negli ultimi tempi.

Salvo che poi le battute vengono interpretate in modi non previsti e vissute come offese quando le intenzioni erano altre... (e forse in questo, me ne sono reso conto a posteriori, dipende anche da un'abitudine non mia di storpiare i nomi dei "marchi famosi" solo ed unicamente in chiave denigratoria).

Vorrei solo far presente che il mio venir qui rappresenta una volontà di superamento rispetto a questa situazione conflittuale, che anche a me personalmente comincia a diventare pesante. Se ritenete che quella battuta possa essere interpretata (anche da terzi) in termini denigratori nei confronti dei vostri prodotti sono disponibile a rimuoverla. La mia intenzione, ripeto, non era quella.

Desidero anche chiarire come mi colloco rispetto alle dispute in corso. A mio parere c'è spazio, nel mercato, per prodotti di diversi livelli di qualità. C'è spazio per l'utilitaria coreana e per la Ferrari, per gli orologi al quarzo di plastica e per i Rolex. Ovvio che salendo in precisione, pur migliorando il rendimento, il rapporto tra costo e resa aumenti (i costi aumentano più rapidamente della resa, è così in tutti i campi). D'altronde la strada verso la perfezione è lastricata di sacrifici. Ma è anche giusto che ogni utente possa scegliere dove e come investire i propri soldi, ed il tipo e la natura delle soddisfazioni che intende trarne.


Edited by Marcopie on Mar 4, 2011 at 09:12 AM

SPUNTI DI DISCUSSIONE » Forum ed effetti collaterali. Mar 3, 2011 12:13 PM (Total replies: 497)

Per prima cosa buongiorno a tutti, sono "l'incriminato".
Davvero è difficile provare a fare dell'umorismo senza infastidire qualcuno...

Il tubo "rattoppato" di Mars non piace neanche a me (ma non è il mio, e non è a me che deve piacere), ed ho voluto bonariamente prenderlo in giro.
Quindi, per contrasto, se gli strumenti più tecnologici e meccanicamente curati sono i NortheK (e questo credo non lo metta in discussione nessuno), ho immaginato che l'esatto contrario potesse essere il "FaiDaTeK": ovvero un telescopio raffazzonato.

Mi dispiace che questo intento sia stato evidentemente frainteso...


--
Mammifero Bipede
"Creature di carne e sangue
ossa curvate dal tempo
...e sogni di felicità!"

http://mammiferobipede.splinder.com


Time: Sun November 18, 2018 9:16 AM CFBB v1.4.0 0 ms.
© AderSoftware 2002-2007